progettazione

cartoline

cardfermi2008-web
cardformebuone2008-web
cardretta2008-web
copertina-appunti-sostenibilit-2010

Albanian

 

Progettazione di una serie di loghi e di grafiche per dare nuova identità al giornale on-line della testata giornalistica albanese in Italia.

Volontà del committente era valorizzare al meglio il simbolo dell'Albania, l'aquila a due teste, originario simbolo del condottiero Scanderbeg, che guidò l'Albania nella sua breve indipendenza dall'Impero Ottomano. Oltre a questo, attribuire alla testata un'immagine seria ed elegante, che sposasse i colori fortemente contrastanti della bandiera.

 

 

Allo studio del logotipo è seguita la creazione dell'header per il sito web; questo risulta un insieme di parole chiave, in lingua albanese, che stimolano e suggestionano il lettore, fungendo da preview delle tematiche che troverà nei vari articoli.

 

 

Allo studio grafico per questi elementi per lo più da utilizzare su web, è seguito uno studio per individuare dei pittogrammi che identificassero le due catene editoriali che la testata porterà avanti. I richiami dei due sono strettamente legati ad ambiti che il committente ha individuato come specchio delle tematiche affrontate: ambiente e società. Uno dei loghi va visto sotto una chiave ludica e leggera e corrisponde alla collana Pema Book. L'altro logo identifica i prodotti editoriali più classici, che con il nome di Solomon Editions offriranno versioni tradotte di importanti testi letterari internazionali. Forti i richiami con l'antico, dai cenni sull'intreccio tra le culture alla xilografia, a livello grafico, che rende le curve e i segni non perfettamente raccordati e fluidi. In entrambi i loghi, un riferimento formale alla lettera Shin dell'alfabeto ebraico, al quale la committenza è particolarmente legata.

I loghi sono da considerarsi "in costruzione", visto che esigono ancora di una corretta definizione ed ottimizzazione degli spessori, tale da permettere al logo di funzionare al meglio nelle sue diverse scale.

 

 

Se sei interessato alle notizie provenienti dai balcani, visita il sito di Albanian Profile.

campagna pubblicitaria

 

Due linee per comunicare l'importanza, la vicinanza, l'estrema utilità dell'ente garante dei prodotti di consumo ecologici.
Contrapporre quello che potrebbe essere considerato prodotto ecologico, si scarsa qualità, di pessime prestazioni, con quello che è invece il vero prodotto a basso impatto ambientale.
Impiegare un luogo comune, una frase nota, per sentirsi vicini ai prodotti che ci offrono un futuro più sostenibile, nel lavoro, nella ricerca, sul mercato di domani.



immagine coordinata Pandora

 

Per l'immagine di un nuovo canale mediatico di informazione si è scelta una chiave che rappresenti il concetto di "scoperchiare il vaso di Pandora, nel quale è nascosta la verità degli eventi". Quale miglior utensile se non un apriscatole per armare il cittadino alla scoperta della verità, nascosta dalla maggior parte dei media della televisione. Un canale giovane, aperto all'opinione di tutti ma contrario ad ogni strumentalizzazione politica. La sua idea grafica è spigolosa, irruenta, per un'informazione diretta e senza mezze misure.


 

Scenografia del set di ripresa ispirata a Guernica, nel suo 60° anniversario.


educazione ambientale

 

Interamente stampati su carta naturale, composta al 100% da fibre riciclate di origine europea, questi materiali tipografici segnano la chiusura del progetto Ecofatto, svolto a Colleferro (Rm) con il contributo della Provincia di Roma. Il libretto è una raccolta di appunti, suggerimenti, idee che raccontano alla generazione dei "nativi digitali" come rapportarsi a questo mondo sempre più compleso da comprendere e da salvaguardare. Estratti dalle tante lezioni teorico/pratiche tenute durante tutto l'anno, i temi affrontati conducono il lettore sulla strada per uno "sviluppo sostenibile" che ci metta in guardia dalle false e propagandate prassi sostenibili oggi diffuse, che chiameremmo "greenwashing".

Oltre al libretto, una serie di dieci cartoline racconta le diverse fasi che hanno segnato il percorso di educazione all'ecologia.

 

 

Sei interessato a conoscere meglio il progetto Ecofatto? Ti invitiamo a scoprire il sito dedicato.

t-shirt 2010

 

Ecco le originali magliette che il laboratorio ha prodotto per gli eventi organizzati nel 2010.
Per tutti i partecipanti ai workshop dell'anno sono ovviamente gratuite; possono essere direttamente richieste contattando Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..
Chiunque volesse acquistarle, contribuendo ai progetti del laboratorio, può trovarle sul profilo di e-commerce LinfaShare.

 

t-shirt 2009

 

Queste le magliette dell'edizione 2009, le scimmiette del Linfa Circus.

Chi non le avesse ancora ricevute, alludo ai partecipanti al workshop, ci Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..
Chiunque volesse acquistarle, contribuendo ai progetti del laboratorio, può trovarle sul profilo di e-commerce LinfaShare.

 

 

immagine coordinata e allestimento museale

Redire: ritorno alla luce

Palazzo Malatestiano - Museo Civico Pinacoteca del Comune di Fano (PU)

In occasione dell'esposizione dell'abito restaurato del Signore di Fano, si è elaborata l'immagine coordinata e la campagna di comunicazione di tutti gli eventi organizzati dal museo. Redire (tornare in latino) vuole suscitare attesa, per la riesumazione e il conseguente restauro di un reperto di estrema importanza. Tutto l'impianto grafico gira attorno alla luce emanata dal Farsetto, che squarcia l'oscurità di quasi sei secoli in cui il corpo ha riposato nel suo sarcofago. Caratteri lapidari, immagini fotografiche dai colori porpora e oro, disegni realizzati ad hoc che facilitano líimmersione del visitatore nell'atmosfera rinascimentale.

logo

 

Unire l'antica simbologia persiana, legata al botèh ed alla fiamma di Zaroastro, alla cultura materiale della tradizione italiana, del saper fare (techné) con la tela. Da questa fusione, che rispecchia l'alchimia tra le due donne appassionate per il restauro tessile, scaturisce un nome che è intreccio di trama ed ordito, incrocio sapiente di fili. Tessere come anche infilare una dopo l'altra le parole, a formare un textum.
Ad accompagnare il logotipo, un logo chè rimanda ai tappeti persiani, ai pesetti del telaio, all'ordito che, nella sua omogeneità, è base e fondamento della variazione creativa.




Questo sito utilizza cookie. Continuando a naviagare, si accettano i termini.